Articolo:

Le donne del Butini Bourke in mostra

Scatti che immortalano un pezzo di vita e il confronto con le nuove generazioni per sentirsi sempre parte attiva della società. Sono i due appuntamenti che hanno caratterizzato la seconda giornata di “Campansi Aperto” a Siena, l’iniziativa patrocinata dal Comune di Siena che coinvolge le strutture di accoglienza anziani gestite da Asp Città di Siena, Campansi, Caccialupi e Butini Bourke.

Proprio il Butini Bourke e i suoi ospiti sono stati i protagonisti della giornata odierna con l’inaugurazione della mostra fotografica dal titolo “Noi siamo le colonne – Le donne del Butini Bourke”. In ogni foto, a colori e in bianco e nero, sono ritratte le ospiti della struttura, da bambine, giovani e adulte. «La mostra è molto bella – ha detto il presidente di Asp Città di Siena Massimo Bianchi –  perché non sono solo foto. Ognuna racchiude persone fiere di essere state giovani, di una bellezza antica che non sfiorisce con il passare del tempo. Cambia soltanto e se le persone mantengono la voglia di vivere e danno qualcosa agli altri, allora la loro bellezza è d’insegnamento per tutti noi». La mostra sarà visitabile gratuitamente fino a domenica nella struttura Butini Bourke.

A seguire il pomeriggio è stato deliziato dall’esibizione dei bambini della sezione karate della Polisportiva Mens Sana Basket 1871. «Grazie a loro oggi si concretizza un importante momento intergenerazionale – ha aggiunto il presidente Bianchi –  un motivo di crescita per tutti noi». A chiudere il pomeriggio di festa il buffet offerto a tutti i presenti realizzato dalla cucina dell’Asp Città di Siena con servizio a cura dell’Istituto alberghiero “Artusi” di Chianciano Terme.

“Campansi Aperto” prosegue nella giornata di venerdì 23 novembre alle ore 10 nella struttura Campansi con “Musica live” con Marino Golino e con la collaborazione del Cral Campansi. Alle ore 16 l’Accademia di Canto Moderno presenta “Hollywood Party”, concerto-spettacolo ispirato alle atmosfere hollywoodiane degli anni Cinquanta e Sessanta.