Azienda Pubblica di Servizi alla Persona “Asp Città di Siena”

Progetti e Attività

Il progetto “ORMESI”

Data pubblicazione: 03-08-2019

Il PROGETTO ORMESI (dal verbo greco ormao, che significa stimolare, è una relazione dose/risposta caratterizzata da un effetto bifasico: molti organismi/sistemi biologici esposti ad un’ampia gamma di stimoli mostrano risposte opposte a seconda della dose) è un progetto artistico-culturale di contaminazione tra le Associazione Gruppo Scrittori Senesi e Arsanima in collaborazione con artisti e musicisti con impegno sociale.

Il PROGETTO ORMESI nato dall’idea e con la collaborazione di Mauro Costabile il quale già dal 2016 annualmente offre il suo contributo volontario per attività di stimolo e socializzazione con gli anziani, è stato condotto dal Gruppo Animazione dell’ASP (Simona Cattoi, Angela Lorenzetti, Angela Bianconi e Claudio Gioia).
L’intento è quello di creare stimoli emotivi in grado di dare una risposta benefica alle PERSONE ospiti delle strutture di accoglienza anziani non autosufficienti o in situazione di solitudine. Combattere la malattia e la solitudine attraverso le forme dell’arte per far emergere emozioni, storie ed esperienze condivise con tutti i partecipanti.
Pertanto sono stati realizzati tre incontri pomeridiani con gli ospiti durante i quali sono state illustrate tre esperienze artistico letterarie con l’intento di stimolare i partecipanti nella realizzazione di alcuni elaborati da presentare a conclusione del progetto.

I tre incontri degli ospiti con gli scrittori si sono svolti nei seguenti pomeriggi :

  • 6 Giugno : Alessandra Cotolani (Il diario di Pietra)
  • 13 Giugno : Mario Tassoni (Leonardo e Siena)
  • 20 Giugno: Paolo Morandi (Il dubbio).
  • e il 5 Luglio, insieme con Riccardo Pucci, è stato realizzato lo stendardo.

Gli ospiti sono stati parte attiva degli incontri raccontando le loro storie che sono state raccolte e trascritte e hanno realizzato tutti insieme lo “ Stendardo dell’ASP”.
Il Progetto ORMESI si è poi concluso nella giornata di Sabato 13 Luglio 2019 con una “Festa d’Estate”, pomeriggio in allegria trascorso insieme ai familiari e agli amici, con la simpatica partecipazione di “Zia Caterina” e la musica della “USLBAND”, nel corso del quale hanno portato il proprio saluto il Consigliere Marco Sarrecchia e l’Assessore al Welfare del Comune di Siena Francesca Appolloni.

La festa

Le attività

Poesie e pensieri

2 Maggio 1519

Il giardino segreto

La libertà

La scultura di Paolo

Leonardo da Vinci

Occhi azzurri

Te sei da rinchiude a P Romana

Terra fragile il dubbio

“Emozioni al museo” – Attività aperte per persone con Alzheimer nei musei senesi

Data pubblicazione: 03-08-2019

Nell’ambito di “Musei Toscani per l’Alzheimer”, Fondazione Musei Senesi, insieme al Sistema Museale Universitario – Università degli Studi di Siena e al Complesso Museale Santa Maria della Scala, e grazie alla collaborazione di ASP Città di Siena hanno realizzato “Emozioni al Museo“, un progetto che prevede una serie di appuntamenti dedicati ai pubblici con fragilità nei musei della città e del territorio senese.
La prospettiva è quella di creare una rete di musei accessibili alle persone con demenza, che sviluppi la collaborazione fra il settore culturale e quello socio-sanitario. Agli incontri nei musei possono partecipare gratuitamente gli ospiti delle strutture sanitarie (Villa Le Rose, Caccialupi e Campansi), ma anche gli utenti a domicilio purché accompagnati dalle proprie figure di riferimento che si prendano in carico il partecipante; è richiesta la prenotazione presso il contatto del museo che propone il progetto.

Musei e alzheimer →

Nel mese di Luglio 2019, l’Asp Città di Siena espone, nel chiostro di ingresso della Struttura Campansi, le opere dell’artista Graziella Bruni

Data pubblicazione: 22-07-2019

Graziella Bruni, originaria di Pienza, ha nel cuore i paesaggi toscani e spesso li rappresenta nelle sue opere. Ha sempre amato l’arte pittorica fin dalla giovane età. Durante gli anni d’insegnamento nella scuola primaria ha curato il ramo di educazione all’immagine, creando e sperimentando con gli alunni varie forme espressive. Partecipa a rassegne e mostre d’arte sia collettive che personali.
Ha partecipato al concorso “Liberart 2007” ricevendo una segnalazione di merito.
Nel 2008 ha dipinto il drappellone per il “Palio del Boscaiolo” a Vivo d’Orcia.
Nel 2009 primo premio pittura estemporanea a Vagliagli.
Nel 2014 primo premio a San Gusmè pittura e scultura nel Chianti.
Nel 2015 ha dipinto il drappellone per il “Palio delle Botti” a San Gusmè.
Come membro del gruppo ALI ha partecipato alla mostra ART WALK a Venezia, all’evento sui 70 anni della Repubblica Italiana e alla ricorrenza del 50° anniversario Don Milani.
Finalista, nel 2017, al Premio Internazionale d’arte a Milano.

Grazie,

Nel mese di Giugno 2019, l’Asp Città di Siena espone, nel chiostro di ingresso della Struttura Campansi, le opere dell’artista Daniele Brogi

Data pubblicazione: 23-06-2019

Fin da giovane Daniele ha coltivato l’hobby della pittura, anche se non l’ha potuto fare con continuità a causa di altri impegni. Da 2010, comunque, disegna e dipinge assiduamente utilizzando tecniche di vario tipo (pittura ad olio e/o ad acrilico, pastelli, acquerelli, matite, ecc.). I suoi soggetti, più sognati che pensati, li produce sia con la pittura figurativa che concettuale (paesaggi, ritratti, animali, fiori, geometria, eccetera.). Oltre alla presente, Daniele ha già fatto altre mostre di pittura, sia singole che collettive, anche nel recente passato. Daniele, pur riconoscendo i suoi limiti ma anche le proprie potenzialità, mescola ai colori le emozioni ed i sentimenti che prova stando davanti al cavalletto, dando così alle sue opere una caratteristica sempre diversa, nuova ed unica. Comunque egli è pur sempre un autodidatta, eccezione fatta per alcuni anni trascorsi ad apprendere i rudimenti della sua arte presso lo studio di una nota pittrice senese. Daniele è stato attore e regista di teatro per diverso tempo, seppure come dilettante. Egli scrive poesie e favole per svago.

“Città dei Mestieri”: collaborazione tra Contrade e Asp Città di Siena per valorizzare l’artigianato artistico:

Data pubblicazione: 14-04-2019
L’Asp Città di Siena affida alle Contrade, tramite il Consorzio Tutela Palio, i locali dove prenderanno vita laboratori di scambio e corsi di formazione

La “Città dei Mestieri” è un progetto – ma anche uno spazio fisico – dove recuperare, valorizzare e tramandare le competenze e le conoscenze relative agli antichi mestieri artigiani e di artigianato artistico cittadino. Motore di questo progetto sono le Contrade – attraverso le Commissioni solidarietà e il Comitato Permanente degli Economi – che hanno trovato nell’Asp Città di Siena, il partner ideale per il primo importante step: quello relativo alle attività svolte in autonomia all’interno delle Contrade per la manutenzione del proprio patrimonio artistico (costumi, bandiere, tamburi e altri manufatti pregiati).

È stata infatti sottoscritta una convenzione tra l’Asp e il Consorzio per la Tutela del Palio per l’affidamento di alcuni locali nel vicolo del Saltarello di proprietà dell’Asp, in cui saranno realizzati e attivati laboratori di scambio e formazione per attività artigiane realizzate con opera volontaria dalle Contrade e che potranno coinvolgere anche i residenti delle strutture dell’Asp Città di Siena, nonché i rappresentanti della sezione provinciale dell’Ente Nazionale Sordi.

Il legame dell’Asp e delle sue strutture con tutte le Contrade è fortissimo e assolutamente radicato, come attestato peraltro dalle tante e apprezzate iniziative che tutte le Contrade, e non solo quelle nel cui territorio hanno sede le nostre strutture, riservano agli ospiti delle nostre strutture. L’Asp ha quindi deciso di essere partner in questo importante progetto mettendo a disposizione i locali ubicati in vicolo del Saltarello che diventeranno così un vero centro artigianale e culturale, un luogo di incontro e di scambio di conoscenze ed esperienze, perfettamente in linea con la vision aziendale di rafforzare sempre più il legame con il territorio di riferimento facendo sentire i nostri ospiti parte vitale di una comunità speciale come quella senese.

Nel mese di Marzo 2019, l’Asp Città di Siena espone, nel chiostro di ingresso della Struttura Campansi, le opere dell’artista Sonia Giomarelli

Data pubblicazione: 04-03-2019

Sonia Giomarelli nasce a Siena nel 1990 e si diploma in Pittura all’Istituto d’Arte “Duccio di Boninsegna” nel 2009. Durante gli anni delle superiori si appassiona all’arte sviluppando un modo tutto personale di dipingere, prediligendo l’uso di colori accesi, un segno molto marcato ed un forte dinamismo nelle linee e nelle forme. La sua pittura è fortemente influenzata dalle Avanguardie del Primo Novecento (Surrealismo e Futurismo), dall’opera di M.C. Escher, dalla Pop Art e dal fumetto di Moebius sia sul piano concettuale sia su quello più puramente artistico. Le sue opere si presentano come un mix di arte figurativa ed astratta in cui è il colore a predominare.

Carta… amore e fantasia…

Data pubblicazione: 04-03-2019

In collaborazione con la volontaria “Tita“, artigiana di Castelnuovo Berardenga, si svolgono presso la Struttura Campansi due laboratori creativi per gli ospiti delle residenze: il 25 febbraio, dedicato alla creazione di oggetti da utilizzare nella festa di Carnevale, e il 4 aprile, dedicato alla realizzazione di addobbi da mettere nei reparti nel periodo pasquale.

Esposizione dell’artista Lucia Voltolini

Data pubblicazione: 10-02-2019

Nel mese di Febbraio 2019, l’Asp Città di Siena espone, nel chiostro di ingresso della Struttura Campansi, le opere dell’artista Lucia Voltolini.

Il maestro Renzo Regoli scrive di lei: “La pittura di Lucia è piena di freschezza, una pennellata piena, lunga e decisa rende leggere le sue immagini semplici e radiose… Se talvolta la stesura dei colori nelle tele può sembrare un po’ arruffata, forse è questo l’aspetto più interessante della sua poetica.Le opere con uccelli e acqua sono sempre nitidi e pieni di luce e vento… e spesso nelle sue tele si percepisce il respiro della pittura impressionista.”

Esposizione dell’artista Jafisco

Data pubblicazione: 02-02-2019

Nel mese di Gennaio 2019, l’Asp Città di Siena espone, nel chiostro di ingresso della Struttura Campansi, le opere dell’artista Silvia Jafisco.

Silvia Jafisco ha studiato presso l’Istituto d’Arte “Duccio di Boninsegna” di Siena, apprendendo la secolare cultura artistica senese. Il suo percorso creativo si è legato indissolubilmente alla sperimentazione del tratto e della tecnica mista, fino all’esaltazione finale dell’olio e alla compartecipazione di materiali.
Il suo tratto è un gesto energico e nervoso che si assottiglia adagiandosi sui fondi, creando sistemi impalpabili, vortici e volumi scaturiti da successivi velature, appena nate da fresche ed umide trasparenze cromatiche.
Durante la sua attività sul territorio, si propone come maestra d’arte, allestisce mostre personali e partecipa a mostre collettive, lavora su commissione, produce scenografie teatrali e crea eventi adoperandosi nel volontariato con i giovani e credendo fortemente tra la disciplina pittorica, musicale e letteraria.
Forte della sua esperienza, scopre anche la dimensione monocroma sulla carta, tuttavia la ricerca del colore è l’elemento delle emozioni nella sua opera cognitiva, della quale il paesaggio è solo il punto di partenza, che lascia il passo a produzioni artistiche più emotive e intimistiche.

Lo spettacolo va ad iniziare

Data pubblicazione: 02-02-2019

Prosegue la collaborazione fra Asp Città di Siena e l’Accademia di Canto Moderno che, per il 2019, propone la realizzazione del progetto “Lo spettacolo va ad iniziare”.

L’Asp Città di Siena è lieta di ospitare l’Accademia per lo svolgimento delle numerose iniziative previste nell’anno in corso tra le quali la partecipazione alla manifestazione “Campansi Aperto” e il consueto svolgimento della rappresentazione teatrale di fine anno e del Concerto di Natale.

Caffè Alzheimer

Data pubblicazione: 26-01-2019

Nell’ambito del progetto “Caffè Alzheimer”, le persone affette dalla malattia, le loro famiglie e le figure professionali che si prendono cura del malato si incontrano per trascorrere insieme un momento di esperienza e condivisione.

Ciascun incontro si svolge presso il Centro Diurno Alzheimer “Villa Le Rose”, da settembre 2018 e fino a giugno 2019, ogni primo e terzo mercoledì del mese, dalle 15 alle 17. Nella prima ora, dedicata all’informazione, si svolgono mini-conferenze tenute da esperti nel settore, mentre nella seconda ora, dedicata alla convivialità, sono organizzate attività ludico-ricreative.

Il progetto è realizzato con il contributo della Regione Toscana, promosso dalla Società della Salute Senese e attivato con il ruolo di primo piano della ASP “Città Di Siena”, in collaborazione con l’Azienda USL Toscana Sud Est e AIMA – Sezione di Siena.

Invito Caffé Alzheimer

Brochure Caffé Alzheimer

Prosegue il progetto ” SORRISI PER SEMPRE”

Data pubblicazione: 02-10-2018

Incontro con gli ospiti delle RA Campansi in occasione della “Festa dei Nonni“.