Articolo:

Doll therapy in Campansi

A partire dal mese di maggio, nella struttura Campansi sarà introdotta la doll therapy, a beneficio di due ospiti del centro diurno Alzheimer e di un residente del modulo Alzheimer o di una delle RSA della struttura. La doll therapy rappresenta una valida alternativa alla terapia farmacologica, interviene sulla sfera cognitiva, comportamentale, relazionale ed emotiva delle persone affette da Alzheimer, diventando una risorsa nell’affrontare alcune situazioni problematiche che possono presentarsi durante il decorso della malattia. La bambola, ad uso personale, è somministrata all’ospite ad orari precisi, per 60-90 minuti al giorno, è consentito tenerla vicino durante la notte e sono necessari 15 giorni di osservazione per valutarne l’accettazione o il rifiuto.